immagine 1
immagine 2
immagine 3 b

immagine 6

L’interesse per l’architettura, l’arte, i processi di rigenerazione urbana e il paesaggio si coniugano in un sistema empirico di progettazione che non si ingessa in assunti teorici statici, ma che si adatta alle condizioni e ai luoghi. Un metodo la cui unica costante è la responsabilità nei confronti della contemporaneità, della qualità del vivere e della coerenza rispetto alle identità locali. L’analisi intenzionale come metodo di lavoro ci permette di individuare le direzioni possibili nei vari paesaggi, senza valutare tutto in maniera indistinta, ma già effettuando delle scelte relativamente a ciò che si vuole mostrare e su cui si decide di agire.  Un metodo in cui la visionarietà si sovrappone al dato oggettivo. La stratificazione di argomenti e conoscenze diverse ci porta a una facilità nel creare collaborazioni e gruppi di lavoro sempre nuovi.